Golden Trail World Series – DoloMyths Run

Golden Trail World Series – DoloMyths Run

Dopo le prime due eccezionali tappe, la Golden Trail World Series punta in Italia e l’emozionante DoloMyths Run. Per il suo 25° anniversario la classica italiana sarà la terza tappa del GTWS 2023.
“The Couloir of Hell” festeggia il suo 25° anniversario!

Il 15 luglio 2023 la DoloMyths Run celebrerà il suo 25° anniversario. Con il suo scenario sontuoso e il percorso di gara tecnico – senza dubbio il terreno più tecnico della serie – ne fa una delle gare preferite dagli atleti. Il famoso ” Couloir of Hell “ , una delle salite più pazze e dure della Golden Trail World Series , è però temuto da tutti. Chi sarà il primo ad arrivare in cima? Chi dominerà la discesa rocciosa? Il record di Kilian Jornet verrà battuto? Chi è in grado di finire in meno di 2 ore ? Sintonizzati per tutte le risposte il 15 luglio per la terza tappa del GTWS.

I tempi da battere:

Record maschile: 02:00:11 Kilian Jornet nel 2013

Record femminile: 02:18:51 Judith Wyder nel 2019

La formazione femminile

1a a Zegama , 6a alla Marathon du Mont-Blanc , Daniela Oemus (Salomon – Germania ), indosserà ancora una volta il pettorale giallo di leader assoluto GTWS per la DoloMyths Run . Se la vedrà invece con Sophia Laukli (Salomon – USA ), che ha confermato che sarà in Italia dopo la vittoria alla Marathon du Mont-Blanc . Riuscirà a ripetere la prestazione correndo su un terreno più tecnico rispetto a Chamonix ? Dopo una lunga assenza per infortunio, Judith Wyder (Hoka One One/Red Bull – Svizzera ) sta facendo il suo grande ritorno nella Golden Trail Series. Ha vinto il GTWS 2019 e detiene ancora il record del percorso nelle Dolomiti . Anche Élise Poncet (Millet – Francia ) sarà nel suo elemento con le sue capacità tecniche che la rendono una delle migliori discesiste del mondo . Attualmente seconda nella classifica generale c’è Theres Leboeuf (Compressport/Leboeuf – Svizzera ), ha dimostrato il suo valore all’inizio della stagione di quest’anno, riuscirà a salire sul podio in Italia ? Tieni d’occhio donne come Caitlin Fielder (Salomon– Nuova Zelanda ), Karina Carsolio ( Messico ), Anna – Stiina Erkkilä (Asics– Finlandia ), Fabiola Conti ( Italia ) e Malen Osa (Salomon – Spagna ).

Formazione maschile

Dopo la vittoria a Zegama e il 4° posto a Chamonix , sulle Dolomiti , il pettorale giallo di leader sarà indossato da Manuel Merrillas (Scarpa – Spagna ). Cercherà punti preziosi su un terreno super tecnico , che gli si addice fino in fondo! Tuttavia, dovrà affrontare alcuni rivali incisivi, a cominciare da Stian Angermund (Asics – Norvegia ), il vincitore del GTWS 2021 , che sta facendo il suo grande ritorno nella serie. Anche Bart Przedwojewski (Salomon – Polonia ), attualmente in terza posizione nella classifica generale, approfitterà del terreno tecnico di questa gara per cercare di conquistare la sua prima vittoria sulla GTWS 2023 . Elhousine Elazzaoui (Pini Mountain Racing – Morocco ), si sarà ripreso dalla caduta della Marathon du Mont-Blanc dopo essere arrivato secondo a Zegama ? Frédéric Tranchand (Scott – Francia ), un altro appassionato di terreni tecnici, sarà uno da osservare molto da vicino mentre fa il suo ingresso nella serie di quest’anno. Assente a Chamonix, Robert Pkemoi (Sky Runners Kenya – Kenya ), spera di ripetere la prestazione di Zegama e conquistare un altro posto tra i primi 5 quest’anno. Altri da tenere d’occhio sono Thomas Roach (Lewes Athletics – Regno Unito ), Manuel Innerhofer (Salomon – Austria ), Anders Kjærevick (Salomon – Norvegia ) e Roberto Delorenzi (Brooks – Svizzera ).

Ti potrebbero interessare anche

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!