European Youth Olympic Festival. L’Azzurro Fusconi chiude quinto nello skateboarding street

European Youth Olympic Festival. L’Azzurro Fusconi chiude quinto nello skateboarding street

Il CT Restante: “Ottimo risultato. Livello della disciplina in crescita. Andres ha potenzialità importanti”

Con oltre 30 anni alla spalle, l’European Youth Olympic Festival è il più grande evento multisportivo dedicato ai giovani atleti di età compresa tra i 14 e i 18 anni.
Oltre 3.600 partecipanti, provenienti da 48 paesi del continente europeo, per questa edizione estiva 2023, ospitata in Slovenia a Maribor, in pieno spirito olimpico.
Al Festival della Gioventù Europea (EYOF 2023), in programma fino al 29 luglio, presente anche la Federazione Italiana Sport Rotellistici che, nella disciplina dello skateboarding street, ha partecipato con uno dei più giovani talenti azzurri, il sedicenne Andres Gramaglia Fusconi.
Disciplina olimpica da Tokyo 2020, lo skateboarding entra anche nel programma dell’European Youth Festival proprio da questa edizione 2023.
Diverse le specialità della Competizione, tra le quali nuoto, judo, tennis, pallavolo, ginnastica artistica, atletica leggera, ciclismo su strada, pallamano, mountain bike e basket 3×3.
Un massimo di due per nazione gli atleti partecipanti per regolamento nello skateboarding.
La FISR ha puntato tutto sul solo Andres Gramaglia Fusconi, nelle prove andate in scena il 26 e 27 luglio.
Azzurro protagonista dell’evento sloveno grazie alla finale centrata ieri.
Skater italiano che parte subito forte già nella prima giornata delle qualifiche, lasciando dietro diversi altri giovani talenti.
Soddisfatto il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana, Mattia Restante, presente a Maribor. “Durante la fase delle eliminazioni Andres ha tenuto duro e si è aggiudicato un posto nelle finali. Il suo livello sta crescendo – ha detto Restante – ma vorrei vederlo osare un pò di più in futuro”.
Il sistema di gara delle finali ha rispettato le regole olimpiche del 2-5-3.
Si gareggia eseguendo 2 run da 45 secondi e 5 best trick.
Per la classifica finale viene presa in considerazione la run migliore e i 2 best trick.
Ottima la prova del nostro Andres che chiude in quinta posizione con 199,95 punti.
Gara maschile vinta dal francese Max Berguin, con 225,43 punti.
Ad aggiudicarsi l’oro nella prova femminile, la sedicenne polacca Weronika Choromanska, con lo score di 167,79.
Finali maschili che hanno visto Andres partire da ottima posizione.
Belle entrambe le run dell’azzurro che ha puntato sui trick sicuri.
È mancato solo un pizzico di fortuna nell’esecuzione di best trick.
“Sono soddisfatto del risultato – ha detto Fusconi – Ho gareggiato contro tanti ragazzi fortissimi, provenienti da tutta Europa. Un’altra bellissima esperienza da ricordare e da cui posso imparare tanto”
Evento sloveno che ha dato agli atleti e ai visitatori l’opportunità di riunirsi in una manifestazione unica nel suo genere e di rafforzare i valori del fair play, dell’amicizia e della tolleranza.
Straordinario il programma sportivo, con attraenti eventi collaterali.
Momenti indimenticabili che rimarranno nella storia della città e nei cuori di tutti i partecipanti, compresi Fisr e il suo Andres Gramaglia Fusconi.

UFFICIO STAMPA – FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ROTELLISTICI

Ti potrebbero interessare anche

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!